Il Dyson non esisterebbe se…

Il Dyson non esisterebbe se…

Non esisterebbe se James Dyson non fosse stato attento alla polvere di casa, non solo della sua. Aveva un’aspirapolvere nuovo che però si ostruiva dopo poco e non aspirava più come avrebbe dovuto.

Molti altri avrebbero semplicemente cambiato aspirapolvere lamentandosi con la casa madre, ma lui no. Cercò una soluzione partendo dalla sua esigenza: avere uno strumento utile che non si ostruisse dopo un uso limitato e che avesse tutta la potenza necessaria per togliere la polvere e farlo vivere in una casa confortevole.

Praticamente, stava rispondendo ad un bisogno esistente a cui nessuno fino ad allora aveva dato una risposta efficace.

Dyson sviluppò 5.127 prototipi dal 1979 al 1984, ma nessuno voleva produrre questa nuova tecnologia. Dovette aspettare l’anno dopo per trovare un’azienda disponibile al brevetto e ancora altri 6 anni per produrre il primo DA 001 venduto a circa £200.

Ma non era ancora tutto: Dyson e il suo team decise che il contenitore per la polvere sarebbe stato trasparente; presto divenne così tanto famoso che molte aziende decisero di copiarlo. Il DC01 divenne l’aspirapolvere più venduto in tutto il Regno Unito in soli 18 mesi.

Perché ho raccontato questa storia?

  • Testare è fondamentale. Non sempre i post che si pubblicano sono efficaci e catturano l’attenzione di chi legge
  • Avere pazienza significa essere costanti e coerenti con l’obiettivo che ci si è posti
  • Le idee originali non devono far paura, ma devono essere in linea con il prodotto e con la soluzione che propone

Se questo post ti è piaciuto, lascia un commento qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
a

Display your work in a bold & confident manner. Sometimes it’s easy for your creativity to stand out from the crowd.

Social